Quotazione oro: cosa significa e dove si può controllare

quotazione oro

Con l’espressione “quotazione dell’oro” si indica il valore, in termini di prezzo, che viene attribuito all’oro. Per usare una definizione più precisa, per “quotazione” si intende la “valutazione oro” ed in particolare indica il valore di un determinato bene in un determinato periodo preso in considerazione. In questo caso si parla di “valore oro”.

Quest’ultimo è un mezzo abbastanza sicuro per realizzare degli investimenti. Per chiunque voglia realmente investire sul cosiddetto “metallo giallo”, come viene anche volgarmente chiamato, è necessario che conosca la sua quotazione.

Quest’ultima è variata negli ultimi anni, nonostante tale metallo riesca a mantenere un valore abbastanza stabile rispetto a quelli attribuiti agli altri metalli oppure ad altri beni preziosi (esempio il petrolio). Il prezzo dell’oro viene calcolato in dollari per oncia e le sue variazioni sono dovute a differenti fattori: legge della domanda e dell’offerta,  rischi geopolitici, cambiamenti della politica monetaria.

Cos’è la quotazione oro: tutti i dettagli utili sul prezzo oro

La quotazione dell’oro può variare sia per un periodo breve, sia per uno molto più lungo. Come già accennato, le variazioni possono presentare differenti cause. Il valore dell’oro tenderà ad alzarsi oppure a raggiungere un livello più basso anche in un solo giorno. Responsabile del cambiamento del valore reale dell’oncia d’oro in un determinato momento, risulta essere la differenza tra la domanda e l’offerta di oro.

La legge della domanda e offerta si riferisce ad una scala di tipo mondiale ed inoltre la domanda risulta essere a sua volta determinata e variata da ulteriori fattori. Per conoscere le quotazioni dell’oro sarà opportuno fare riferimento ai diversi grafici realizzati tramite metodi statistici che permettono di vedere, tramite linee colorate, l’andamento del prezzo dell’oro nei diversi anni o anche all’interno di uno stesso mese o settimana.

Per parlare della quotazione dell’oro, si devono distinguere diversi tipi di oro, a seconda dei carati. Di solito, quando si parla del valore dell’oro in borsa, il dato che compare sui grafici è riferito all’oro denominato “puro”, ovvero a quello che presenta 24 carati. Su oggetti in oro che hanno tale caratura, deve comparire la cifra “999”. Tale tipo di “metallo giallo” non risulta essere destinato al trasporto presso i negozi di oreficeria, bensì solo alla realizzazione di lingotti e di monete destinate al collezionismo. Ad oggi, per quanto riguarda il valore in tempo reale relativo alla quotazione dell’oro di 24 kt, per 1000 grammi, quindi un chilogrammo preciso, si parla di 36,27 euro. Per una quantità che va dai 0 grammi ai 499,99, si ha un valore di 34,79 euro. Se si considera la fascia dai 500 ai 999,99 grammi invece, si ha una quotazione di 35,53 euro.

DIVENTA IL PRIMO A COMMENTARE

lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*